BENVENUTI SU IVA enti locali

Dal 2000 il sito web di RIFERIMENTO sull'IVA negli ENTI LOCALI

News NEWS

20/04/2018 - Split: ritorno alla compensazione col versamento unificato 

La novità apportata dal decreto 27 giugno 2017 al regolamento di attuazione della scissione dei pagamenti, agli effetti della quale i Comuni possono gestire lo split sulle fatture inerenti la sfera commerciale con le stesse modalità stabilite per il settore cosiddetto “istituzionale”, fanno ritornare d’attualità le vicende, sempre più penalizzanti, di un istituto molto utilizzato prima dell’introduzione dell’articolo 17-ter, vale a dire la compensazione dei crediti tributari, nella circostanza quello maturato ai fini Iva, con altri tributi e contributi. Da ciò consegue, allora, anche il potenziale interesse verso lo strumento previsto dall’ormai lontano D. Lgs. 241/1997, all’articolo 17, dovendo tuttavia tenere conto, in tal caso, di una recente ed ulteriore “costrizione” alla quale il legislatore di fine anno ha inteso subordinare gli effetti giuridici della presentazione di un modello F24 (o F2EP) in cui il pagamento, parziale o totale, di imposte ed altri debiti verso vari enti impositori avvenga con utilizzo di crediti di natura tributaria (ed in primis di quello Iva, appunto).

18/04/2018 - I controlli “formali” sulla dichiarazione Iva 2018 

Il modello Iva 2018, in scadenza a fine mese, è la prima dichiarazione annuale che dovrebbe essere sottoposta ad un controllo incrociato con le informazioni già trasmesse all’Agenzia delle Entrate, o che avrebbero dovuto esserlo, attraverso le comunicazioni trimestrali dei dati delle liquidazioni periodiche, con quanto di conseguenza sul piano delle possibili irregolarità riscontrabili in sede di esecuzione dell’attività automatizzata di verifica “formale” prevista dall’articolo 54 bis del D.P.R. 633/72.

11/04/2018 - La soggettività Iva delle società in house 

Il possesso in capo alla società c.d. “in house” di uno status di soggetto passivo Iva del tutto indipendente rispetto a quello assunto dal comune proprietario delle quote può certamente comportare un aggravio di spesa - laddove i servizi attengano la sfera non commerciale dell’ente ed a causa dell’impossibilità di detrarre l’imposta gravante sul ribaltamento di alcuni costi che l’ente non dovrebbe sostenere in ipotesi di gestione diretta, primi fra tutti quelli del personale – ma non può essere messo seriamente in discussione, nonostante il parere contrario di qualche giudice tributario. La questione è stata recentemente affrontata dalla CTP di Foggia, con esito favorevole ad una società che si è ritenuta priva del presupposto soggettivo recato dall’articolo 4 del D.P.R. 633/72 - in ovvio disaccordo col parere dell’ufficio locale, a propria volta allineato con la prassi consolidata dell’Agenzia delle Entrate – e merita di essere esaminata con molta attenzione.

   
    Assel Tax&Legal S.r.l.
Business Unit: Enti Locali - Web Services
Via Corsica 9/7 sc. E - 16128 -  GENOVA
Partita IVA IT 01411380999
Registro Imprese di Genova e Codice Fiscale 01411380999
Capitale sociale euro 10.000,00 i.v.
Tel: 010 8992715 - Fax: 010 4211016
e-mail: info@ivaentilocali.i
    W3C CSS W3C HTML