BENVENUTI SU IVA enti locali

Dal 2000 il sito web di RIFERIMENTO sull'IVA negli ENTI LOCALI

News NEWS

20/09/2017 - Opzione Irap e dipendenti non esclusivi 

I Comuni alle prese, in questi giorni, con la redazione del modello Irap e che, avendo esercitato l’opzione per il calcolo col metodo commerciale, vogliono sfruttare la possibilità di risparmiare anche sulle retribuzioni erogate ai dipendenti impiegati, allo stesso tempo, in attività a carattere sia commerciale che istituzionale, devono prestare molta attenzione all’utilizzo di criteri di ripartizione difformi da quello ammesso dalla normativa vigente, in quanto esiste una sola eccezione teoricamente accettabile in sede di eventuale controllo - ma solo perché elaborata a livello di prassi, essendo tra l’altro priva, di per sé, di valide motivazioni giuridiche - comunque pur sempre basata sul confronto tra entrate.

13/09/2017 - Alienazione degli immobili e soggettività 

L’alienazione di locali comunali in precedenza utilizzati come uffici o depositi, oppure destinati ad ospitare scuole, non sconta l’applicazione dell’Iva – ma dell’imposta di registro – in quanto non è configurabile, in capo all’ente proprietario, lo svolgimento di un’attività a carattere imprenditoriale rispetto alla realizzazione di tali atti di cessione e, quindi, non sussiste il presupposto soggettivo richiesto dal quarto comma dell’articolo 4 del D.P.R. 633/72. La precisazione proviene dalla Corte di Cassazione (sentenza n. 19812/2017) e merita di essere segnalata non tanto per l’epilogo della vicenda – giacché si tratta solo dell’ultimo di una serie abbastanza recente di interventi, da parte dei giudici di legittimità, sullo stesso argomento, tutti sostanzialmente convergenti verso la medesima soluzione del problema interpretativo – quanto per le imprecisioni o, peggio, per i vizi logici che caratterizzano il contorno della decisione.

08/09/2017 - Spesometro: proroga al 28 settembre 

Un comunicato stampa del Mef ha anticipato la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale di un Dpcm che dispone la proroga al prossimo 28 settembre del termine per l’invio della comunicazione dei dati delle fatture, attive e passive, emesse o registrate nel primo semestre dell’anno in corso – meglio noto come “nuovo spesometro”, per rimarcare la distinzione rispetto all’analogo adempimento relativo alle annualità 2016 e precedenti - in luogo dell’attuale scadenza fissata al 18 settembre. Il differimento riguarda unicamente tale obbligo e non anche quello dell’invio dei dati sulle liquidazioni dei mesi di aprile, maggio e giugno, ovvero del secondo trimestre dell’anno, che rimane quindi confermato per il 18 (il 16 scade di sabato) del corrente mese.

WebMaster  
    Assel Tax&Legal S.r.l.
Business Unit: Enti Locali - Web Services
Via Corsica 9/7 sc. E - 16128 -  GENOVA
Partita IVA IT 01411380999
Registro Imprese di Genova e Codice Fiscale 01411380999
Capitale sociale euro 10.000,00 i.v.
Tel: 010 8992715 - Fax: 010 4211016
e-mail: info@ivaentilocali.i
    W3C CSS W3C HTML